🌷👠 Il Presidente Petrini nel Consiglio Direttivo di IDEE, l’Ass.ne delle DONNE del CREDITO COOPERATIVO

Sabato 7 dicembre 2019

 

 

Il Presidente della BCC di Ostra e Morro d’Alba Paola Petrini entra nel Consiglio Direttivo di IDEE

Si è tenuta a Firenze la XV Convention annuale di IDEE, l’Associazione delle Donne del Credito Cooperativo

Così si è espresso in uno dei suoi interventi sulla condizione femminile Papa Francesco: “Se da un lato si mette in disparte la donna con le sue potenzialità, dall’altro c’è il pericolo in senso opposto: quello di promuovere una specie di emancipazione che, per occupare gli spazi sottratti dal maschile, abbandona il femminile con i tratti preziosi che lo caratterizzano”.

E’ proprio per dare risalto al ruolo più autentico della Donna nella sua essenza, senza mediazioni o negoziazioni, e all’importanza del ruolo delle donne nel sistema bancario che, anche quest’anno, IDEE, l’Associazione delle Donne del Credito Cooperativo, ha organizzato nei giorni 30 Novembre – 1 Dicembre presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Firenze la XV Convention annuale intitolandola “ImpACT people. Donne d’impatto”.

Per valorizzare le risorse femminili secondo il principio delle pari opportunità e della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro; per favorire la circolazione delle competenze e delle “best practices” e il trasferimento di modelli di successo di sviluppo professionale e imprenditoriale femminile, a vantaggio della collettività; per collaborare come interlocutore propositivo con le diverse componenti del sistema, definendo azioni di sensibilizzazione a sostegno della presenza femminile nella gestione delle diverse organizzazioni del Credito Cooperativo. Per celebrare, insomma, la presenza femminile nel Credito Cooperativo, sia dall’interno per le Operatrici delle Banche, sia dall’esterno per le Socie e Clienti, dando voce alle capacità personali e professionali, alle difficoltà ed ai successi di tutte.

Impact People - L'impatto delle donne - BCCUn focus a parte, dunque, quello sul genere femminile e sulle sue azioni, all’interno del ricco panorama di approfondimenti del Credito Cooperativo, proprio ad evidenziare che la loro intelligenza, coraggio e forza di volontà, compenetrate dall’intrinseca tenerezza ed armonicità della maternità, rappresentando l’essenza della ricchezza femminile, pongono le donne su un piano naturalmente e meravigliosamente “altro” da quello maschile, né inferiore né ovviamente superiore. Questo è il senso dell’ “impatto” della Donna per il Credito Cooperativo, quell’universalmente e trasversalmente riconosciuto valore aggiunto che la presenza femminile conferisce a quanto le gravita intorno e al suo operato.

Anche la Banca di Credito Cooperativo di Ostra e Morro d’Alba, che annovera due donne in Cda e diverse figure femminili nell’organico, ha partecipato alla Convention di Firenze con la presenza del Presidente Paola Petrini, che si è espressa in questi termini: “Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla se non la loro intelligenza, diceva Rita Levi Montalcini; è con questo spirito che sono venuta, piacevolmente invitata, a rappresentare tutte le donne del mio territorio e della nostra Bcc in questo importante consesso. Perché sempre più diamo merito e spazio alla saggezza ed alle capacità femminili in tutti gli ambiti, incluso quello delle Banche di Credito Cooperativo, che da sempre sono attente e sensibili alle tematiche di genere”.

Molte le presenze di spicco alla Convention, tra le quali Augusto Dell’Erba, Presidente Federcasse, Alessandro Azzi, Presidente Onorario dell’Associazione IDEE, Teresa Fiordelisi, Presidente di IDEE e Consigliera Iccrea Banca, Claudia Benedetti, Vice presidente di IDEE, Ilaria Capua, Direttore dell’One Health Center of Excellence all’Università della Florida, Luisa Rosti, Economista dell’Università di Pavia, fino all’interessante intervento del Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità, Elena Bonetti, che, oltre a soffermarsi sul tema dell’impatto delle donne nel mondo della cooperazione di credito, ha anche toccato il delicato tema delle purtroppo, ancora registrabili, disuguaglianze di genere.

Seppur infatti cresca lievemente la presenza femminile nell’organico e nei board e vertici delle Bcc, aderenti alle capogruppo ICCREA e Cassa Centrale Banca, siamo ben lontani dai modelli a cui tendiamo. A dicembre 2018, infatti, le dipendenti donne sono il 39,55% e negli organi di vertice sono 593, rappresentando solo il 14,15% del totale. Al 31 dicembre 2018 si contano 9 donne Presidenti, 6 con il ruolo di Direttore Generale e 23 Presidenti del CollegioSsindacale.

Paola Petrini“Molto si dovrà lavorare a livello nazionale per garantire alle donne il successo che meritano, ma noi abbiamo le idee chiare e siamo qui per questo”, ha detto il Presidente Paola Petrini, entrato a far parte del Consiglio Direttivo di IDEE, l’Associazione delle Donne del Credito Cooperativo, proprio durante la Convention di Firenze. “Un importante riconoscimento al lavoro della Bcc di Ostra e Morro d’Alba ed un incarico che mi gratifica ed onora, oltre a farmi avvertire la preziosa responsabilità di essere un Presidente Donna”, ha aggiunto la Petrini, ringraziando e salutando le sue nuove “colleghe” del Direttivo Nazionale delle Donne del Credito Cooperativo.