🙂 STUDENTI in FESTA: EROGATI 35.000 € in BORSE DI STUDIO 🤓🎓

Martedì 24 dicembre 2019

 

 

BCC di Ostra e Morro d’Alba investe ancora sui giovani: erogati 35mila euro in borse di studio.

Premiati gli studenti del territorio. Il richiamo alle “radici” del Presidente Paola Petrini e bilancio di un 2019 assolutamente lusinghiero.

“Fate come gli alberi: cambiate le foglie, ma conservate le radici. Quindi, cambiate le vostre idee ma conservate i vostri princìpi”. 

 

 

Ha citato un aforisma di Victor Hugo il Presidente della BCC di Ostra e Morro d’Alba, Paola Petrini, domenica 15 dicembre al Teatro “La Vittoria” di Ostra, rivolgendosi ai giovani Soci e figli di Soci che hanno ricevuto le borse di studio “Corrado Orazi”, come riconoscimento per la conclusione di un brillante e promettente percorso di studi (sono stati premiati 4 ragazzi per il diploma di terza media, 6 per il diploma quinto superiore e 36 per la laurea).

Un augurio, quello formulato, ma anche un monito, l’esortazione cioè a non dimenticare mai le proprie origini, alimentandone anzi l’orgoglio ed il senso di appartenenza. Quello stesso attaccamento al territorio che ha contraddistinto da sempre l’operato della BCC di Ostra e Morro d’Alba, anche nelle sfide, nell’impegno e nei risultati raggiunti nell’anno che volge al termine.

Un anno di profondo cambiamento dell’attività creditizia derivante dal processo di riforma del sistema BCC che, con l’ingresso della nostra Banca nella holding bancaria Iccrea, ha inteso rafforzare il Credito Cooperativo attraverso una rete più solida e ben patrimonializzata, ma ha anche determinato importanti novità sia nell’ambito delle politiche e delle prassi di vigilanza, sia nell’organizzazione aziendale delle singole banche, anche se di piccole dimensioni come quella di Ostra e Morro d’Alba (che si è vista oggetto di una tanto importante quanto opportuna riorganizzazione territoriale in tre micro-aree), sia nelle procedure e nell’utilizzo degli strumenti per la prevenzione e la risoluzione delle crisi, sia, infine, nel rapporto con i Soci e Clienti.

“Vi assicuro che, pur non essendo facile, sarà nostra premura anche per i tempi a venire, come lo è sempre stato, impedire a questo nuovo scenario di snaturare il modo unico di fare banca della nostra BCC, ispirato da sempre ad una precisa identità mutualistica e territoriale. Ritengo infatti che, nonostante i precisi dettami della Capogruppo e le conseguenti implicazioni derivanti da un rigoroso quadro regolamentare ribaltato sulle piccole realtà al pari delle grandi, la nostra Banca possa continuare ad operare nelle località di insediamento con il solito approccio finalizzato alla valorizzazione della relazione diretta con Soci e Clienti. E posso assicurarvi che questo senso di appartenenza l’ho respirato anche di recente quando, in controtendenza rispetto alle policy bancarie di accorpamento ed accentramento, abbiamo inaugurato un BCC Point con Area Self e Consulenza a Belvedere Ostrense, dando ancora una volta prova del coraggio che da sempre ci ha contraddistinto, reggendo il confronto con banche del territorio dai grandi nomi e finendo per uscirne sempre a testa alta, più forti e robusti, sorretti dal fine ultimo più alto della mera funzione creditizia: il perseguimento del benessere dei Soci e lo sviluppo dei territori in cui operano, obiettivo che ci distingue nel panorama bancario locale e ci inorgoglisce profondamente”.

Questo il cuore del discorso del Presidente Paola Petrini alla platea del Teatro “La Vittoria” di Ostra, che ha anche rappresentato ai presenti, con molto orgoglio, l’apprezzamento da parte della Capogruppo per l’operato della nostra Banca, che le sta garantendo la presenza in molti tavoli di lavoro del Credito Cooperativo a livello nazionale e regionale (Mutualità, Cooperazione, Ambiente, Economia Civile, Non Profit, Pari Opportunità), dove può portare la sua esperienza di BCC piccola ma laboriosa, rappresentare le eccellenze del territorio e cooperare all’elaborazione di linee di sviluppo condiviso.

Primo tra tutti l’importante accordo siglato alla fine di ottobre tra Università Politecnica delle Marche e Federazione Marchigiana delle BCC che vede in prima linea, tra le 5 Banche del Credito Cooperativo coinvolte nel “Progetto WINS” (ovvero To Winnow Start Up), anche la BCC di Ostra e Morro d’Alba. La convenzione, sottoscritta dalle parti, ha istituito ed affidato ad un Comitato Tecnico Scientifico (di cui fa parte anche la Petrini) l’incarico di svolgere attività di mentoring e di valutazione di progetti, vagliandone la finanziabilità, per industrializzare idee ed avviare spin‐off derivanti dall’attività di ricerca scientifica dell’Ateneo.

Nella sua analisi il Presidente della BCC di Ostra e Morro d’Alba si è soffermato anche sulla XV Convention annuale di IDEE, l’Associazione delle Donne del Credito Cooperativo, svoltasi a Firenze a fine novembre, dove la Petrini ha rappresentato con orgoglio le donne del territorio e del cui Direttivo Nazionale è divenuta Consigliere, ottenendo un importante riconoscimento per la BCC ed un incarico che ha detto gratificarla ed onorarla, facendole avvertire la preziosa responsabilità di essere un Presidente Donna. Prof.ssa Francesca Spigarelli ospite a Ostra per consegna borse di studio Corrado Orazi

A conclusione del suo intervento, ha invitato i borsisti e tutti i presenti a guardare al futuro con slancio e fiducia, certa che valorizzare il bene più importante, la comunità di appartenenza, sia la strada giusta per presentarsi consapevoli, forti e coesi a fronteggiare le prove e le sfide che la vita e il sistema ci riserveranno. Un contributo molto sentito quello della “padrona di casa” – com’è stata definita da Fabio Girolimetti (il celebre giornalista senigalliese che ha condotto la kermesse) – preceduto e seguito da due piacevoli e toccanti intervalli musicali affidati a stimati artisti del territorio: i giovanissimi orchestrali della Gnomo Band di Ostra, diretti dal Maestro Gabriele Buschi ed il duo Corrado Mancini e Filippo Lombardelli, voce e pianoforte di alcuni brani che hanno fatto vibrare la sala, anche per il ricordo e l’omaggio lanciato dai due musicisti alle giovani vittime della Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Interessantissima anche la relazione della Prof.ssa Francesca Spigarelli, Direttore del China Center presso l’Università di Macerata su una tematica tanto attuale quanto sentita dall’economia internazionale: “Lo sviluppo economico della Cina e la corsa alla supremazia tecnologica”, dove ha approfondito i punti di forza del nuovo sistema cinese, leader globale per qualità ed innovazione, soffermandosi sul come e perché le relazioni Italia-Cina, sul piano commerciale e produttivo, stiano assumendo sfumature sempre nuove e intense.

A chiudere l’evento, le conclusioni e i saluti del Direttore Generale Roberto Crostella che, dopo aver fatto una panoramica più tecnica sui risultati lusinghieri raggiunti dalla Banca nel 2019 (con l’aumento del numero dei Soci e di tutti gli indicatori di efficienza, redditività e solvibilità della Banca), come evidenziato dalla Capogruppo ICCREA, che ha annoverato la BCC di Ostra e Morro d’Alba tra le più virtuose nel panorama italiano, ha lanciato l’invito a tutti i giovani presenti a collaborare insieme per creare i presupposti di uno sviluppo sostenibile dei nostri meravigliosi territori in cui viviamo, che consenta a ciascuno di progredire senza lasciare indietro nessuno.