📌🎓 CORRESPONSABILITA’ e SOLIDARIETA’: BORSE DI STUDIO AI RAGAZZI MERITEVOLI

Domenica 03 Gennaio 2021

Borse studio “Corrado Orazi”: BCC Ostra e Morro d’Alba premia l’eccellenza scolastica di Soci e figli

La cerimonia si è tenuta in diretta streaming: “Corresponsabilità e solidarietà come risposta razionale alla crisi del sistema”

Si è tenuta venerdì 18 dicembre nel tardo pomeriggio la diretta streaming sulla pagina Facebook della BCC di Ostra e Morro d’Alba della cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate al Direttore Corrado Orazi per premiare l’eccellenza scolastica di Soci e Figli di Soci, al termine dei brillanti e promettenti percorsi di studi alle Scuole Medie, alle Superiori o all’Università. Consegna delle borse di studio rilasciate dalla BCC di Ostra e Morro d'Alba

Rispondendo all’invito della Bcc, si sono connessi online sulla piattaforma Webex, oltre ai Sindaci di Ostra Fanesi e di Morro d’Alba Ciarimboli per un breve intervento di saluto ed auguri, anche i giovanissimi Candi Agnese, Avenali Aurora, Mancinelli Maila, Rollo Arianna, Cerioni Aurora, Pieralisi Nicola, Rossi Amy, premiati dalla Banca per aver conseguito a pieni voti il Diploma di Scuola Secondaria di Primo Grado; per l’eccellente risultato raggiunto alla Scuola Secondaria di Secondo Grado, i diplomati Ippoliti Anna, Barchiesi Elisabetta, Cicetti Cristina, Pretini Federico, Diano Carmen e Rossi Alessia; per il lodevole impegno nella laurea specialistica o magistrale Neri Alessandro, Ubertini Mattia Alberto, Cammerucci Roberta, Carletti Luca, Animali Chiara, Antonelli Pietro, Mentuccia Elisa, Manente Maddalena, Santinelli Michele, Mazza Agnese, Ciarimboli Eleonora, Magini Emiliano, Martini Francesco Maria, Paolini Irene Maria e Lusuardi Alice; infine, per il grande merito nelle Facoltà a ciclo unico, Giacani Sonia, Libanori Andrea, Centola Elisa, Rossetti Marta. 

L’invito alla cerimonia era stato rivolto anche alle Associazioni meritevoli del territorio operanti nel sociale distintesi durante l’anno in ambito sanitario, nell’assistenza agli anziani o alle categorie più vulnerabili, al fine di premiarle con un contributo, segnale di attenzione ed apprezzamento da parte della Banca di prossimità verso il Terzo Settore, che rappresenta e concretizza un esempio virtuoso di impegno sociale alla base del sistema. Si sono dunque collegati in videoconferenza anche rappresentanti dell’ “A.O.S. Onlus (Associazione Oncologica)” di Senigallia, di “Accanto al Prossimo Onlus”, dell’ “ANDOS Comitato di Senigallia”, dello “I.O.M. Jesi e Vallesina Onlus”, della “Croce Verde” di Ostra, della “Croce Gialla” di Morro d’Alba, de “Il Salvagente Onlus”, del “Centro San Gregorio”, della “Fondazione Caritas Senigallia Onlus”, della “San Vincenzo de’ Paoli”.

L’evento è poi stato trasmesso sul programma di attualità di TV Centro Marche, “Nerosubianco”, ed il servizio completo è tuttora visibile sul canale YouTube, anche cliccando su questo link: https://www.youtube.com/watch?v=iLMmniOKHJ0&feature=emb_logo.

Grande soddisfazione hanno espresso il Presidente della BCC Paola Petrini ed il Direttore Generale Roberto Crostella per essere riusciti, nonostante le difficoltà e i limiti connessi al Covid, a dare seguito a questo importante appuntamento come da tradizione, seppur nella modalità alternativa della videoconferenza, affidandolo, ancora una volta, all’esperta conduzione del giornalista Fabio Girolimetti.

Paola Petrini durante la consegna delle borse di studio rilasciate dalla BCC di Ostra e Morro d'Alba

In un clima frammisto di formalità (per gli ambienti della Banca, gradevolmente impreziositi dal rosso acceso dei decori natalizi) e calore domestico (per i collegamenti da casa dei ragazzi o dagli ambienti associativi dei vari operatori) i giovani borsisti, i vertici della Banca, le Associazioni e la Signora Giovina Bomba, vedova del Direttore Orazi, si sono affacciati alla medesima finestra virtuale di questo evento condiviso a distanza per celebrare modelli virtuosi per il territorio ed inviare a chi seguiva la diretta o a chi vorrà rivederla sul canale YouTube un messaggio di coesione, continuità, speranza, e gioia fatto di quella fresca e preziosa spontaneità propria delle nuove generazioni i cui visi, inquadrati a tutto schermo, hanno messo a nudo timidi sorrisi, sguardi fieri o schivi, entusiasmi, sogni, speranze ed aspettative; emozioni, tutte, composte nello spirito di adattamento resiliente ed ottimista di chi, oramai, è abituato da quasi un anno a studiare, operare, vivere in digitale.

Non è mancata qualche inevitabile piccola difficoltà tecnica di connessione, ma nel complesso sono decisamente passati, attraverso gli accorati interventi del Presidente Petrini e del DG Crostella, messaggi di incoraggiamento a non mollare e l’invito ai ragazzi a rimanere in contatto con la Banca, riponendo fiducia in quell’Istituto di Credito che da oltre cento anni opera e serve il territorio, come hanno fatto i loro genitori ed ancor prima i nonni; ma sono arrivati forte e chiaro anche i più sentiti auguri per un Santo Natale (da vivere sì in modo “alternativo”, ma con l’occasione di assaporarne l’essenza più piena e profonda) e per un più fortunato 2021, che veda risolversi la pandemia e rappresenti una vera ripartenza per tutti, senza lasciare indietro nessuno.

“Come Banca, cerchiamo quindi di dare segnali di continuità, mantenendo innanzitutto i più virtuosi appuntamenti del nostro bilancio sociale”, sostiene Paola Petrini, Presidente della BCC di Ostra e Morro d’Alba.

“Questo importante evento per i giovani e le loro famiglie acquisisce ancora più rilevanza oggi, alla luce della complicata situazione sanitaria, sociale ed economica che stiamo vivendo. Siccome, come ci ha fatto riflettere Papa Francesco, siamo tutti sulla stessa barca e nessuno si salva da solo, la corresponsabilità e la solidarietà quali ancore di salvezza nella navigazione verso il ritorno alla normalità, ci appaiono le scelte più razionali”, le fa eco il Direttore Generale Roberto Crostella.

Sappiamo che torneremo alle Assemblee in presenza, ai pranzi sociali, agli abbracci dalle strette robuste e ne apprezzeremo il valore autentico, quasi li vivessimo per la prima volta, con l’entusiasmo della rinascita. Fino ad allora continueremo però a lavorare con il massimo impegno, ognuno nel proprio ruolo e secondo le modalità possibili, per mantenere alto e costante il livello dei risultati.